Total body

Valeria Sanna

Elisabetta Pusceddu

La lezione di Total Body è stata studiata per migliorare tono muscolare, coordinazione, equilibrio, flessibilità ed efficienza del sistema cardio respiratorio tramite l’utilizzo di piccoli attrezzi (step, manubri, soft ball, elastici) e a ritmo di musica.

Si tratta di un full body workout in cui la fatica metabolica generale diventa tale da rendere quasi impossibile spingersi a elevati livelli di esaurimento energetico dei gruppi muscolari; ciò consente di eseguire meno allenamenti, apportando però un maggior stimolo d’apprendimento e per lo sviluppo della forza.
Il corso di Total Body non solo permette di ottenere un miglioramento del corpo a livello estetico ma anche a livello funzionale.

QUALI SONO I VANTAGGI DEL FULL BODY WORKOUT RISPETTO ALLO SPLIT?

I vantaggi del full body workout rispetto al sistema dello split sono:

  • A parità di stimolo, consente di eseguire meno allenamenti settimanali; questo permette anche di far lavorare le articolazioni una volta sola, anche se per più tempo nella stessa sessione
  • A parità di microciclo, permette di eseguire più stimoli; ciò, come abbiamo visto, è molto utile per lo stimolo di apprendimento e per lo sviluppo della forza
  • Evita di saltare lo stimolo per un determinato gruppo muscolare all’interno del microciclo se, per varie ragioni, si è impossibilitati ad allenarsi
  • Si presta particolarmente a discipline oggi parecchio in voga come: callisthenics, crossfit, functional ecc.

QUALI SONO GLI SVANTAGGI DEL FULL BODY WORKOUT RISPETTO ALLO SPLIT?

Gli svantaggi del full body workout, facilmente estrapolabili anche da quanto espresso sopra, sono in realtà pochi ma importanti:

  • Scarsa pertinenza nella ricerca di ipertrofia ad alti livelli
  • Con alti carichi di lavoro, difficile sostenibilità nel lungo periodo
  • Maggior possibilità statistica di infortunio; ad ogni allenamento bisogna aver cura di riscaldare bene e attivare tutte le articolazioni, i tendini e i muscoli.